Endry Samoyeds Kennel


Vai ai contenuti

cura e benessere


Il mantello del samoiedo non è molto impegnativo da gestire. Comunque, abbisogna di cure indispensabili per il suo mantenimento e per la cura dell'epidermide. E' consigliabile spazzolarlo almeno una volta la settimana, con il cardatore, avendo cura di non graffiare le parti più rade come i garretti. Dietro le orecchie è possibile che si formino dei piccoli nodi(specialmente durante l'età della crescita), abbiate cura di controllare. Durante il periodo della muta, vedrete il sottopelo che si stacca e si deposita ovunque. In questo caso, spazzolate il vostro samoiedo tutti i giorni. Eviterete così il surriscaldamento della cute, che può dare origine a fastidiose dermatiti e, in secondo luogo, impedirete al pelo di spargersi nell'ambiente. Se volete lavarlo, prima togliete tutto il pelo in caduta. Se non lo farete, il mantello si riempirà di nodi poiché il pelo morto, a contatto con l'acqua si infeltrisce, proprio come la lana. E' consigliabile lavarlo alcune volte l'anno ( di media, 2 o 3 ), a seconda dell'ambiente in cui vive. Comunque, il contatto con l'acqua favorisce l'apertura del sottopelo e per i cani che frequentano le esposizioni, potrebbe essere un problema. Si può ovviare con un lavaggio di superficie, adottato dagli inglesi e molto efficace. Si tratta di passare tutto il cane con una pelle di daino imbevuta d'acqua tiepida e pochissimo shampoo neutro e di ripetere l'operazione imbevendo la pelle di daino solo con acqua tiepida, per sciacquare . In questa maniera, il sottopelo non si bagnerà. Ovviamente, poi, bisogna asciugare. Anche il borotalco offre un aiuto molto valido. Basta inumidire leggermente il mantello, servendosi di un vaporizzatore d'acqua, versare borotalco in abbondanza e frizionare prima con una salvietta di spugna e poi con la spazzola: il risultato è assicurato. Il borotalco, a differenza degli shampoo a secco che sono in commercio non infastidisce né il pelo né la cute.
________________________________________
Denti
La pulizia dei denti è consigliabile per evitare carie ed arrossamenti delle gengive. Abbiate cura di controllare ed avvertite il vostro veterinario per gli interventi del caso.
________________________________________
Vaccinazioni
Sono indispensabile per la salute e la tutela del vostro cane. Rivolgetevi al vostro veterinario di fiducia per tutte le informazioni. Ricordate che in Italia ci sono ancora alcune regioni che obbligano alla vaccinazione antirabbica; per l'estero sono necessarie alcune precauzioni che variano da stato a stato. Anche i questi casi, il vostro veterinario vi saprà ragguagliare; così pure per alcune malattie endemiche come la filaria e altre forme portate dalle zanzare, per cui necessitano cure preventive.
________________________________________
Tatuaggio e microcip
E' competenza delle ASL l'organizzazione dell'anagrafe canina, attraverso l'applicazione del tatuaggio o del microcip. Per i cani d'allevamento, attualmente, quasi tutte le Regioni leggono i tatuaggi dell'Enci che gli allevatori imprimono o sull'orecchio o all'interno della coscia del cane. Ultimamente, l'Enci ha finalmente riconosciuto come elemento di riconoscimento il microcip che viene applicato, con metodo assolutamente indolore, dal veterinario, sotto cute. Il microcip è uno strumento di riconoscimento davvero utile in caso sia di smarrimento che di furto del cane poiché è difficilmente contraffabile
________________________________________
L'educazione del Samoiedo
L'acquisto di un cucciolo comporta impegno. Questa è l'affermazione più importante che mi sento di fare. Un cucciolo richiede molto del vostro tempo per essere educato e amato. Le esperienze che condurrà nei primi mesi di vita, costituiranno una sorta di "bagaglio sociale" dal quale egli attingerà per vivere la sua esistenza. Per questo motivo, dovrete impegnarvi a fondo per garantire sia al cucciolo che a voi stessi una vita serena svolta attraverso una tranquilla convivenza nel rispetto di entrambe le parti in causa. Educare un cucciolo è più facile di quanto si possa immaginare. Dovrete munirvi di molto affetto, pazienza e soprattutto di coerenza di comportamento. Ricordatevi: il cucciolo passa molto del suo tempo ad osservarvi , pronto a cogliervi in flagrante. La sua vita dovrà essere organizzata nel rispetto sia dei vostri impegni che dei suoi diritti. Perciò, se avete una vita troppo impegnata, pensateci, prima di acquistare un cucciolo. L'educazione dovrà essere condotta regolando semplicemente tempi e modi d'azione. Il cucciolo avrà bisogno di mangiare regolarmente; di cure veterinarie; di giocare; di correre all'aria aperta; di conoscere il mondo che lo circonda; di imparare le regole di vita. Se non siete in grado di garantirgli una vita soddisfacente, è meglio rimandare l'incontro. Un cucciolo ben educato sarà in grado, quando diventerà un cane adulto, di sopportare altri ritmi di vita. In cambio, sapranno donarvi, sempre, un amore disinteressato e senza fine.
Scritto da Renata Fossati all. del Corno Bianco ili

Il mantello del samoiedo è costituito da due tipi di pelo: PELO DI COPERTURA diritto, serico e brillante; SOTTOPELO morbido, lanoso, chiuso a protezione della pelle.
La salute del manto e della cute del samoiedo dipendono principalmente da una sana alimentazione e dalla cura del pelo da parte del proprietario.
Bisogna pettinare e toelettare frequentemente il manto del samoiedo, abituandolo fin da piccolo.
Nonostante l'apparenza
candida, il mantello del samoiedo non richiede una grande manutenzione; è un mantello repellente allo sporco, infatti se quando piove si dovesse infangare basta aspettare che si asciughi, poi spazzolarlo e ritorna come prima.
Il mantello del samoiedo da cucciolo è vaporoso e folto quindi basterà spazzolarlo spesso con un cardatore e detergerlo con uno shampoo per cuccioli.
Occorre usare sempre shampoo che non contengano sodio cloruro (sale), rispetterete così al meglio la cute del samoiedo, facilitando il risciacquo della schiuma evitando il trattenimento del liquidi sul manto.
Intorno all'anno di età, quando il samoiedo metterà il pelo di copertura, le cure del mantello dovranno essere più mirate a nutrirlo ed abbellirlo.
Il mantello dovra essere tenuto ben snodato, magari aiutandovi prima con una spazzola poi con un pettine a denti larghi.
Nel caso in cui si voglia frequentare le esposizioni, il mantello dovrà essere più curato, magari con l'aiuto di un toelettatore esperto.
Per mantener il mantello del samoiedo bianco e luminoso,
potete usare uno shampoo che deterga in profondità inibendo il colore giallo; questo shampoo deve permettere di ottenere un effetto bianco senza inaridire il pelo e depauperare la sua struttura..
La cosa fondamentale è che non deve contenere né elementi chimici dannosi né perossido di idrogeno. Dopo aver effettuato uno shampoo sbiancante, per dare corpo e volume al pelo si può utilizzare uno shampoo volumizzante a base di estratti di menta, hamamelis e proteine vegetali che conferisce al mantello il massimo del volume e nutre il pelo rendendolo corposo ed elastico nel tempo.
Nel caso in cui il vostro samoiedo abbia un manto secco, poco lucente, che stenta a crescere, si può un olio di nutrimento rivitalizzante composto da una miscela di oli come l'olio di germe di grano, olio di avocado, olio di mandorle dolci e olio di soia.
Questa miscela di oli deve essere miscelata con acqua su tutto il mantello due volte la settimana per circa un mese. Il trattamento richiede un bagno al vostro samoiedo ogni 6/10 giorni.
Miscelando a questi oli qualche goccia di olio essenziale di lavanda, geranio, alloro e eucalipto si potranno tenere lontano, dal vostro samoiedo, pulci , zecche e zanzare.
Oltre al bagno vi è un altro sistema per detergere il pelo: la pulizia a secco.
Bisogna munirsi di un vaporizzatore d'acqua e inumidire tutto il mantello, poi cospargerlo con polvere sbiancante, lasciate asciugare ed in ultimo spazzolare contropelo ogni parte del corpo.
Scritto da Vignanelli all.Poggio della Rena

Home | Samoiedo | CUCCIOLI | Gallery | Risultati | Links | Contatti | News | Video | | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu